Meccanica

PROFILO PROFESSIONALE DEL PERITO INDUSTRIALE PER LA MECCANICA

Il Perito Meccanico è una figura professionale che deve essere capace di inserirsi in realtà produttive molto differenziate e caratterizzate da rapida evoluzione, sia dal punto di vista tecnologico sia da quello dell’organizzazione del lavoro. Le caratteristiche generali di tale figura sono le seguenti:

  • versatilità e propensione culturale al continuo aggiornamento;
  • ampio ventaglio di competenze nonché capacità di orientamento di fronte a problemi nuovi e di adattamento alla evoluzione della professione;capacità di cogliere la dimensione economica dei problemi.
  • Il Perito Industriale per la Meccanica, nell’ambito del proprio livello operativo, deve:
  • conoscere i principi fondamentali di tutte le discipline necessarie per una formazione di base nel settore meccanico ed in particolare:
    • delle caratteristiche di impiego, dei processi di lavorazione e del controllo di qualità dei materiali;
    • delle caratteristiche funzionali e di impiego delle macchine utensili; – della organizzazione e gestione della produzione industriale;
    • dei principi di funzionamento delle macchine a fluido;
    • delle norme antinfortunistiche e di sicurezza del lavoro.
  • avere acquisito sufficienti capacità per affrontare situazioni problematiche in termini sistemici, scegliendo in modo flessibile le strategie di soluzione; in particolare, deve avere capacità:
    • linguistico-espressive e logico-matematiche;
    • di lettura ed interpretazione di schemi funzionali e disegni di impianti industriali;
    • di proporzionamento degli organi meccanici; – di scelta delle macchine, degli impianti e delle attrezzature;
    • di utilizzo degli strumenti informatici per la progettazione, la lavorazione, la movimentazione;
    • di uso delle tecnologie informatiche per partecipare alla gestione ed al controllo del processo industriale.

Il Perito Industriale per la Meccanica deve, pertanto, essere in grado di svolgere mansioni relative a:

  • fabbricazione e montaggio di componenti meccanici, con elaborazione di cicli di lavorazione;
  • programmazione, avanzamento e controllo della produzione nonché all’analisi ed alla valutazione dei costi;
  • dimensionamento, installazione e gestione di semplici impianti industriali;
  • progetto di elementi e semplici gruppi meccanici; – controllo e collaudo dei materiali, dei semilavorati e dei prodotti finiti;
  • utilizzazione di impianti e sistemi automatizzati di movimentazione e di produzione;
  • sistemi informatici per la progettazione e la produzione meccanica;
  • sviluppo di programmi esecutivi per macchine utensili e centri di lavorazione CNC;
  • controllo e messa a punto di impianti, macchinari nonché dei relativi programmi e servizi di manutenzione;
  • sicurezza del lavoro e tutela dell’ambiente

download documento

Lascia un commento